Parco Archeologico di Segesta

Il Parco

Segesta, sul Monte Barbaro, è uno dei centri indigeni tra i più importanti della Sicilia Occidentale, costituito da un popolo di origine peninsulare –gli Elimi- che stando alla tradizione storica proveniva da Troia (Tucidide, VI, 2). Questa città, ellenizzata nel suo complesso, ebbe un ruolo preponderante negli avvenimenti storici che la portarono a ripetute lotte con Selinunte che sicuramente tentava di conquistarsi uno sbocco nel Mar Tirreno. Nel corso della prima guerra punica, si alleò con i Romani (Diodoro, XIII, 5) ed in virtù della leggendaria origine troiana, Roma concesse a Segesta lo stato di città libera ed immune (Cicerone, Verrine, III, 6, 13), do-tandola di un vasto territorio.
Nel 430-420 a.C. fu edificato il Tempio di tipo dorico-siceliota, all’interno delle mura urbiche, infatti, la città, in epoca classica, era munita di una cinta muraria con porte monumentali; in età primo imperiale, una nuova linea di difesa era impostata ad una quota più bassa. Inoltre, fuori dal contesto urbano, sono visibili il Santuario di Contrada Mango (sec. VI-V a.C.) ed una necro-poli di epoca ellenistica nell’area prospiciente la porta urbica principale detta ‘Porta di Valle’.

Back to top
Preferenze Privacy

Quando visiti il nostro sito Web, può memorizzare informazioni attraverso il tuo browser da servizi specifici, di solito sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Vale la pena notare che il blocco di alcuni tipi di cookie può influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che siamo in grado di offrire.

Clicca per abilitare/disabilitare Google Analytics tracking code.
Clicca per abilitare/disabilitare Google Maps.
Clicca per abilitare/disabilitare video embeds.
Il nostro sito Web utilizza i cookie, principalmente da servizi di terze parti. Definisci le tue preferenze sulla privacy e / o accetta il nostro utilizzo dei cookie.